Elektro-Transporter mit Batteriewechseltechnik und Auflademöglichkeit, eine Tonne Nutzlast. Spezialbleibatterie mit 144 Volt, Speicherkapazität 22 kWh. Die Batterie liegt zwischen den Achsen. Reichweite 50 bis 100 km

45 anni fa Mercedes-Benz lanciava il Van elettrico 306 LE

[huge_it_share]
28 febbraio 2017
Comments off
525 Views

La lungimirante Stella di Soccarda anticipava la mobilità elettrica nel 1972 con il rivoluzionario 306 LE

Il 13 e 14 marzo del 1972 presso l’Associazione internazionale dell’industria elettrica (UNIPEDE) a Bruxelles, la Daimler-Benz presentò il veicolo di prova LE 306. Sviluppato come furgone da distribuzione urbana da Mercedes-Benz in collaborazione con la controllata Hanomag Henschel e le aziende Kiepe (produzione dispositivi di controllo elettronici) e Varta (produzione batterie), il 306 LE garantiva il superamento di pendenze del 16% e un’autonomia di 65 km con una sola carica della batteria. La velocità massima raggiunta era di 70 km/h. Il Mercedes-Benz LE 306 era spinto da un motore a corrente continua in derivazione da 35 kW (potenza continua) o 56 kW (potenza breve) alimentato da una speciale batteria al piombo da 144 volt con una capacità di 22 kWh.

Per dimensioni e equipaggiamento il modello LE 306 era analogo al “fratello” Diesel L 306 D, con peso da 3,5 fino ad un massimo di 3,9 ton e veniva proposto nelle versioni Furgone e Kombi dotate di un carico utile di 1,45 ton. La batteria si trovava in un apposito vano sotto il piano di carico tra gli assi anteriore e posteriore. La peculiarità di questo veicolo era quella di poter sostituire la batteria scarica con una carica in breve tempo presso una semplice stazione di servizio. Infatti attraverso un pratico sportello laterale si poteva accedere facilmente al vano batterie per una rapida sostituzione grazie ad uno speciale carrello . In alternativa, il veicolo poteva essere ricaricato durante la pausa notturna allacciandolo alla rete elettrica tramite apposita presa di corrente.

Comments are closed.